Diritti che vanno, diritti che vengono

Ho guardato dentro me stessa.

In una notte buia, popolata da fantasmi finalmente reali.

Quella notte nulla è riuscito a fermarmi, avevo il cuore a mille, le gambe deboli non mi reggevano.

Voci assordanti nel silenzio,

in una solitudine d’inferno.

In un attimo solo scene infinite si sono risvegliate smettendo i panni di vaghe sensazioni.

Oggi sono qui, convalescente e innamorata. Innamorata della vita, innamorata di me. Per amare bisogna amarsi.

Tu non me l’hai permesso ed io mi sono riappropriata di un diritto che mi appartiene.

Stavolta davvero…chi mi ama mi segue.

Immagine

Annunci

Maledetta sia io

Maledetta sia io per tutte le volte

che ti ho perdonato.

Per ogni sorriso sottratto al mio volto,

per ogni lacrima versata,

per ogni torto o violenza subita,

per la mia dignità ferita.

Maledetta sia io per tutte le volte

che ti ho perdonato.

Per ogni fune tranciata,

per la crescente rassegnazione,

per la mia frustrazione,

per la non-appartenenza.

Maledetta sia io per tutte le volte

che ti ho perdonato.

Perchè sono qui a scrivere,

perchè chiudo,

perchè guardo avanti e NON CI SEI.

Maledetta sia io per tutte le volte

che ti ho perdonato.

 


Immagine

Scodinzolerò

Oggi B. ha prodotto l’ennesimo capolavoro che non piacerà ai più ma che mi fa sorridere nonostante la giornataccia e la solitudine della cena.

Un intero Consiglio di classe a sua disposizione: materiale umano da studiare e reinventare, da scomporre e ripresentare attraverso gli occhi di un bimbetto che sa chi torturare. Fortunatamente.

E quasi mi manca il coraggio, mi mette a disagio chè coglie più del richiesto perchè sa che la porta, per lui, è scardinata. Mi studia, ride con gli occhi e mi provoca ma nel 99% dei casi è solo un gioco al quale adoro non sottrarmi. Lui può perchè non va oltre. Lui non mi fa del male. 

Le sue mani sono sporche quanto le mie e così il salato incontra la timida curva di un sorriso che stenta, stasera, ad accendersi. Alla luce fioca della vaniglia ti penserò.

Il cane è fedele, non graffia, spesso abbaia ma non morde. Il migliore amico dell’uomo.

E poi scodinzolo. 

Ti adoro e, sfortunatamente, lo sai.